Perché fischiano le orecchie dopo la discoteca? Lo spiega l'audioprotesista Otoplus Daniela Piscopiello
Perché fischiano le orecchie dopo la discoteca? Lo spiega l'audioprotesista Otoplus Daniela Piscopiello

PERCHE’ FISCHIANO LE ORECCHIE DOPO LA DISCOTECA?


Un sintomo associato ai disturbi dell'udito che si presenta con grande frequenza è il "ronzio dell'orecchio" o Tinnito Auricolare.
Un gran numero di persone soffre, in gradi differenti, di tinnito auricolare e per alcune di esse questa è una condizione molto penosa. Una delle cause di questo fastidio è l'esposizione ai rumori di elevata intensità che risultano, da parte degli esposti, come fastidiosi.
L'esposizione voluttuaria al rumore si colloca soprattutto nell'ascolto di musica in ambienti a ciò deputati come per esempio le discoteche. Nei frequentatori di questi ambienti il livello equivalente di esposizione si colloca intorno ai 92 - 99 dBA, quindi potenzialmente otolesivo per la maggior parte degli esposti , con conseguente danneggiamento della coclea, ma su quest'aspetto non esistono in letteratura dati epidemiologici che consentono di quantificare il rischio di ipoacusia irreversibile in lavoratori o frequentatori di discoteche.
Il dato certo è che al crescere della rumorosità aumenta la probabilità di presentare difficoltà di concentrazione, di manifestare mal di testa e di soffrire d'insonnia e di acufeni.
L'unico presidio terapeutico appare la prevenzione, poiché la lesione delle cellule ciliate della coclea è irreversibile e il ripristino della soglia auditiva impossibile, qualora ci fosse un'ipoacusia derivata appunto da un'esposizione prolungata al rumore.
 
 
Daniela Piscopiello